Magazine

Accordo Integrativo, i commenti a latere

Bruno Corda   Sono felice ed orgoglioso di aver fatto parte della squadra che ha lavorato per la stesura dell’Accordo Integrativo 2021/2023; un Accordo in linea con il periodo che stiamo trascorrendo e che con un’attenta ed oculata nuova produzione, oltre al mantenimento del vecchio portafoglio, ci permetterà di sostenere le nostre agenzie e ci

L’editoriale a cura di Alessandro Giovene Laera

Mi è stata data la responsabilità di aprire questo numero speciale del nostro maGAZine interamente dedicato al rinnovo del nostro Accordo Integrativo di durata triennale. L’Accordo è stato recentemente presentato nel corso di un webinar a cui ha partecipato oltre il 90% delle Agenzie iscritte alla nostra Associazione. Per mia abitudine, quando devo commentare/analizzare un

#essereGAZ in un Accordo. Focus sui contenuti

Intervista a Marco Manfredini     Ritiene complete le tutele di previdenza e assistenza per gli agenti previste nell’accordo?   Il capitolo legato al nostro welfare è per noi motivo di orgoglio e abbiamo lottato con grande forza per ottenerlo, ma mi rendo conto che spesso i grandi risultati vengono sottovalutati dai Colleghi, quasi dati

Pillole sul Vita

Come raccontato dal collega Alessandro Giovene Laera nell’editoriale di apertura di questo numero del maGAZine, sul capitolo welfare dell’Accordo Integrativo è stata posta la giusta attenzione in un momento in cui, con il sopraggiungere della pandemia, la Compagnia probabilmente avrebbe potuto addurre validi motivi per un approccio differente.   Anche se forse meno importante rispetto

#essereGAZ in un Accordo. L’epilogo vincente di un percorso lungo un anno

Intervista a Enrico Ulivieri   La firma del nostro Accordo Integrativo 2021-2023 è stato certamente l’ultimo atto di un lungo percorso iniziato a partire dalla scadenza del precedente triennale 2017-2019. Ad incidere sulle dinamiche della trattativa, durata oltre un anno, son intervenuti diversi fattori, non ultimo lo scoppio della pandemia da Covid 19. I risultati

Editoriale di Marco Montesi

montesi

Ed eccoci qua… A settembre sembrava di poter riprendere (e in molti lo auspicavamo), seppur timidamente, il nostro consueto lavoro nelle agenzie e con i clienti, cercando di buttarci alle spalle il brutto periodo trascorso. Con questo intento anche il Direttivo del Gaz si è incontrato a Firenze, in una riunione vis à vis con

Un anno all’insegna della digitalizzazione. Intervista al Presidente Enrico Ulivieri

Il GAZ ha sempre caldeggiato l’implementazione di processi e strumenti digitali. Quest’anno, in particolare, l’iter ha visto un’accelerazione. Ciò è dovuto ai grandi mutamenti in corso trainati principalmente dalla pandemia, che ha costretto a riformulare alcuni paradigmi e ad aggiornarne altri, in primis la relazione agente-cliente, ma anche i rapporti professionali, con i colleghi e

Commissioni Tecniche, lo stato dell’arte

Come è noto, le Commissioni Tecniche rivestono un ruolo fondamentale per il funzionamento del nostro Gruppo. Esse sono il trait d’union tra Noi e la Compagnia sulle diverse tematiche che, periodicamente, necessitano di approfondimenti e di azioni correttive per uno svolgimento lineare e semplificato dell’attività dei Colleghi. L’impegno di tutti noi sarà sempre destinato all’ascolto

L’Intervista | La voce dei consumatori: parla Fabrizio Premuti

D: Si è parlato di eccezionalità e unicità di questo Accordo Dati. Qual è la sua opinione? R: Per la prima volta nel mondo assicurativo un terzo estraneo ha preso parte al tavolo tra agenti e mandante mentre negoziavano un Accordo diretto tra loro. Che poi, io ho definito noi di Konsumer “esterni”, ma di

“Un Accordo Dati conforme alla normativa”

D: Avvocato Grasso, la conclusione dell’Accordo Dati tra il Gruppo Agenti Zurich e la Compagnia ha sollevato un polverone tanto da parte dello SNA che da parte di ANAPA. Per questo l’abbiamo invitata, Lei che di quell’Accordo è stato uno dei principali autori: affinché potesse spiegarne il contenuto e chiarire eventuali insidie per gli Agenti.